Il gruppo padovano ha inaugurato il 23 novembre scorso i nuovi processi produttivi nello stabilimento in provincia di Belluno, il più grande dei quattro italiani situati in Veneto, Friuli e Lombardia, che occupa circa mille addetti ed è in grado di gestire in modo end-to-end l’intero ciclo di realizzazione dell’occhiale, confermandosi all’avanguardia tecnologica nel trattamento delle superfici metalliche

Nessun obbligo di acquisto minimo per clienti terzi, accesso anche per loro alle innovazioni e alle evoluzioni tecnologiche e una figura di controllo degli accordi: sono i tre punti alla base del sì all’operazione, per la quale era stata aperta un’indagine per la possibile creazione di una posizione dominante nei filtri solari in vetro

La realtà inglese, specializzata in private equity e consulente per le piccole e medie imprese, ha deciso di investire nell’azienda di lenti a contatto, sottoscrivendo un aumento di capitale sociale. A questa partnership si aggiunge quella con Alantra, società focalizzata in servizi di investment banking e asset management, in particolare per il segmento del mid-market, e finalizzata alla ristrutturazione del debito

È di ottobre l’annuncio dell’azienda bellunese, specializzata in astucci (nella foto, tratta dal sito del gruppo, una fase della produzione) e accessori per l’occhialeria e il lifestyle, sulla riduzione delle risorse negli stabilimenti italiani dell’Alpago, che prospettava 35 licenziamenti su 185 dipendenti. La trattativa con Femca Cisl e Filctem Cgil ne ha ridotto il numero a 29 e soltanto su base volontaria

Pagine