Ottica Mannucci, colpo da 100 mila euro entrando… dal vicino

I malviventi sono penetrati all’interno del punto vendita di via Roma a Prato nella notte tra il 9 e il 10 maggio attraverso un buco nel muro dell’attiguo negozio di parrucchiera, trafugando quasi seicento occhiali da sole

Hanno forzato con grande destrezza la porta del confinante negozio di parrucchiera, hanno spostato uno specchio e alcuni mobili e praticato un grosso foro nel muro (nella foto) sbucando dentro l’Ottica Mannucci, proprio nell’angolo cieco dei radar dell’antifurto perimetrale. «In una manciata di secondi, neppure quindici, prima che alle 3 e 45 suonasse l’allarme, i ladri hanno svuotato mensole e ripiani di cristallo portando via poco meno di seicento modelli in esposizione delle nuove collezioni, per lo più occhiali da sole delle principali griffe, per un valore di quasi 100 mila euro, infilandoli in grossi contenitori. Quindi si sono dileguati fuggendo da dove erano entrati, quando il nebbiogeno ha riempito di fumo il locale – racconta a b2eyes TODAY Alfredo Mannucci, titolare del centro ottico - Quando sono accorso, tre minuti dopo, ho visto il negozio completamente pieno di fumo ma le vetrine intatte e le porte chiuse, tant’è che ho pensato a un falso allarme: entrato però ho visto i calcinacci a terra. Sul posto c’era già la vigilanza e sono arrivati subito anche i Carabinieri, i rapinatori però erano già scappati».
Il furto sembra essere stato organizzato nei minimi dettagli. «Siamo dotati di telecamere esterne, ma i malviventi hanno coperto l’obiettivo con dello scotch e hanno silenziato le sirene mettendoci sopra una scatola di cartone riempita di schiuma: è probabile che abbiano eseguito accurati sopralluoghi sia da noi sia nel negozio accanto nel mese precedente», prosegue il professionista toscano. I ladri sono stati ripresi dalle telecamere interne ma indossavano passamontagna, guanti e tuta neri, quindi sono irriconoscibili. «Abbiamo comunque riaperto subito, ho ricevuto grande solidarietà dai colleghi e dalle aziende, le quali mi hanno supportato con tempestività», conclude Mannucci, che dal 2005 a oggi ha subito quattro furti e un tentativo nell’agosto scorso.
N.T.