La digitalizzazione entra in Oxo: debutto a Mido 2019 per IDE

L’acronimo sta per Interactive Digital Experience, sistema digitale per un’esperienza d’acquisto in store più coinvolgente, customizzata e fidelizzante, destinata ai circa 440 centri ottici del consorzio

«Abbiamo stretto una partnership con Masserdotti, player specializzato in dispositivi digitali in store che lavora da anni con grandi gruppi, come Ikea e Coin, ad esempio: grazie alla loro expertise abbiamo messo a punto due totem e un dispositivo da banco (nella foto), attraverso cui ogni singolo centro ottico può caricare contenuti multimediali e video, customizzati per le sue esigenze - spiega in una nota il direttore generale del Consorzio Optocoop Italia-Oxo, Massimo Barberis - Ciò avviene attraverso un sistema di palinsesto che Oxo programma mensilmente per i suoi centri ottici: la praticità ed efficacia di questo sistema derivano dal fatto che centralmente il consorzio carica una serie di contenuti istituzionali, legati alle campagne nazionali, sulle singole unità dei punti vendita, ma ciascun socio può richiedere e far caricare contenuti personalizzati sulla base di sue singole attività».
Per aderire all’Interactive Digital Experience, Oxo propone condizioni economiche vantaggiose. «Considerando il grado di obsolescenza dei mezzi digitali, abbiamo pensato di offrire il servizio attraverso un contratto di noleggio a tre anni con un canone mensile ragionevole, al termine del quale il socio potrà ottenere un mezzo nuovo: ciò gli consente di detrarre anche fiscalmente l’investimento mensile - aggiunge Barberis - I primi esemplari sono stati presentati all’ultima edizione di Mido, con notevole apprezzamento da parte della base associativa».
(red.)