Fatturazione elettronica, esonero temporaneo per gli ottici

Il 13 dicembre scorso la Camera dei Deputati ha approvato senza modifiche l’emendamento omnibus proposto dal Senato per la conversione in legge del Decreto Fiscale 2019

Quali sono le novità per gli ottici in merito alla fatturazione elettronica, alla luce del Decreto Fiscale 2019? Come già anticipava l’emendamento proposto dal Senato con il DDL n. 886/2018 per la conversione in legge del decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119, la novità legislativa ai sensi dell’art. 10-bis prevede definitivamente l’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica per gli operatori sanitari: è stabilito, infatti, l’esonero per il periodo di imposta 2019 per i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata. Ciò significa che l’esonero vale solo per quelle fatture i cui dati devono essere inviati al Sistema Tessera Sanitaria per la comunicazione delle spese detraibili documentate con la fattura, lo scontrino “parlante” integrato con il codice fiscale del contribuente e le ricevute.
Questo esonero temporaneo è un’opportunità o meno per i centri ottici italiani? «È fondamentale tenere presenti diversi elementi - spiega a b2eyes TODAY Giorgia Verlato, dello Studio Legale Stefanelli & Stefanelli di Bologna, autrice di un ampio articolo sull’argomento, in uscita sul n.10 di b2eyes magazine - In primo luogo, si evidenzia come per un centro ottico i dati delle spese detraibili da inviare al Sistema Tessera Sanitaria sono solo quelle spese che rispondono al codice AD (Dispositivi medici con marcatura CE, quali occhiali da vista, lenti a contatto graduate, ecc) e al codice AA (altre spese sanitarie-prestazioni professionali). Ne discende, quindi, stando al testo letterale della legge, che un ottico è tenuto all’obbligo della fatturazione elettronica per tutti gli altri beni non detraibili, nonché per i destinatari di partiva IVA. Secondariamente, si deve rilevare che nel rapporto con i propri fornitori gli ottici riceveranno obbligatoriamente la fattura in formato elettronico. Lo scenario, pertanto, che un ottico si appresta ad avere per la fatturazione sarà caratterizzato dall’eventualità di un doppio binario analogico ed elettronico».
(red.)

La notizia ha subìto un aggiornamento.