Dem Test, “coronato” il progetto di ricerca di Maffioletti e Facchin

La rivista scientifica internazionale Frontiers in Psycology pubblica sul numero di luglio un ampio articolo dei due professionisti italiani, che con altri esperti da quasi quindici anni collaborano sui temi legati al ruolo della visione nell’apprendimento della lettura dei bambini: un riconoscimento al lungo lavoro da loro condotto in ambito accademico e clinico

L’argomento affrontato nella recente pubblicazione, “The Reliability of the Dem Test in the Clinical Environment”, completa il progetto di ricerca che Alessio Facchin e Silvio Maffioletti (nella foto, da sinistra) hanno progressivamente sviluppato negli anni al fine di valutare i movimenti oculari saccadici in condizioni simili a quelle che si realizzano nel corso della lettura: il progetto, in particolare, ha riguardato l’analisi delle proprietà di misura del test Dem in età evolutiva. 
Le ultime tappe del progetto avevano espresso, dal 2011 al 2014, quattro pubblicazioni internazionali, anche insieme ad altri esperti in materia. 
I dati raccolti in tutte le ricerche hanno completato un quadro complessivo coerente, che conferma come il Dem Test nel periodo dello sviluppo, ossia dai 6 ai 14 anni, sia un test efficace, valido e in grado di differenziare correttamente i problemi relativi ai movimenti oculari saccadici dai problemi relativi alla conversione grafema-fonema.
«L’articolo pubblicato su Frontiers in Psycology è un traguardo importante e un significativo successo della cultura optometrica italiana all’interno della comunità scientifica internazionale», commentano a b2eyes TODAY Facchin, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Milano Bicocca e docente dell’Irsoo di Vinci, e Maffioletti, docente di Optometria nel corso di Laurea in Ottica e Optometria di Torino e presso l’Irsoo di Vinci.
N.T.