Carminati, la saga dei Locatelli più “diretta” di ogni campagna

Si è concluso il ciclo di dieci strisce a fumetti (nelle foto) dedicate alla famiglia tipo ideata dall’insegna ottica bergamasca per promuovere in maniera divertente i temi della visione al grande pubblico: una “operazione simpatia” che ha sfruttato la sinergia tra social e carta stampata, generando un ottimo ritorno d’immagine

I Locatelli sono un nome ben presente nell’anagrafica della provincia bergamasca. Con la saga a loro dedicata, Marco Carminati, titolare di Foto Ottica Carminati, insegna con due punti vendita, a Calusco d’Adda e Almenno, in provincia di Bergamo, ha voluto idealmente riunire una grande famiglia, dai nonni ai nipoti, intorno a un episodio qualsiasi della loro vita, per sensibilizzarli sulla possibilità di ottenere una visione ottimale nel lavoro e tempo libero. «Abbiamo principalmente toccato i temi legati alle lenti oftalmiche - ricorda Carminati a b2eyes TODAY - in particolare quelli che ci impegnano tutti i giorni in studio o in negozio nel dialogo con i clienti». Per quanto gli strumenti offerti dalle aziende per spiegare i benefici di una lente siano oggi efficaci, il professionista bergamasco desiderava declinarne i concetti con un linguaggio più vicino al suo pubblico, scegliendo il fumetto. «L’intento era suscitare una “operazione simpatia” giocando sul fatto che il fumetto ha sempre avuto grande attrattiva su diverse fasce d’età - precisa - Sono particolarmente soddisfatto sia della qualità del percorso delle nostre “novelle oftalmiche” sia dei risultati ottenuti. In circa quattro mesi la famiglia Locatelli ha affrontato i temi dei premontati vs occhiali da lettura su misura, la protezione da UV e luce blu, l’antiriflesso top, l’occhiale progressivo, il fotocromatico e il polarizzato».
I post sono stati diffusi attraverso i canali social dell’insegna e hanno ottenuto un buon interesse, abbinando anche campagne a pagamento mirate ai target dell’argomento specifico. Inoltre il fumetto è stato reso dinamico, creando dalle strisce un video di 10 secondi accompagnato da un jingle. «I risultati delle visualizzazioni sono schizzati e per ogni fumetto avevamo almeno mille utenti che avevano visto il video sino alla fine», sottolinea ancora Carminati.
I primi fumetti dei Locatelli sono recentemente apparsi anche sul quotidiano L’Eco di Bergamo, aggiungendo un nuovo tassello alla comunicazione, e proseguono con cadenza bisettimanale. «Il giornale locale, soprattutto se di grande tiratura e notorietà, batte ancora tutti i social - commenta l’imprenditore ottico – In generale il binomio carta stampata e web ha funzionato: le strisce hanno riscosso molto seguito sui social, andando a intercettare consumatori di una fascia d’età diversa, ma dal punto di vista del riscontro nel punto vendita ha funzionato molto bene il cartaceo, che garantisce una risposta più immediata. I risultati dell’iniziativa si sono comunque visti sia in termini di ritorno di immagine sia stimolando le persone a richiedere informazioni e, soprattutto, agendo da promemoria e facendo considerare loro l’opportunità di passare dall’ottico per un controllo visivo».
Visti gli esiti ottenuti sin qui, l’iniziativa proseguirà? «Valuteremo se aggiungere ancora un paio di episodi su temi che avevamo individuato in partenza o se trovare nuovi argomenti per continuare: comunque l’intenzione è raccogliere tutte le strisce in un libretto da omaggiare ai nostri clienti», conclude Carminati.
N.T.