«Abbiamo deciso di portare al Congresso di Monopoli questo strumento non solo per presentare la novità, ma anche per ricollegarci alle possibili cause del mancato adattamento delle lenti oftalmiche, oggetto del nostro intervento in sala», spiega a b2eyes TODAY Chiara Mordente, responsabile sviluppo clienti di Carl Zeiss Vision Italia

Pagine