Righetti: l’ottico come opportunità tra le professioni di area sanitaria

Gli open day presso la sede di Bologna dell’Istituto Zaccagnini, in programma da domani, sabato 15, a lunedì 17 settembre e, sempre lunedì, anche nella sede di Longarone di Certottica, intendono accogliere anche coloro che hanno effettuato gli affollati test per l’accesso ai corsi universitari a numero chiuso dei giorni scorsi

«Si è fatto un gran parlare del divario tra l’offerta dei posti disponibili in corsi di laurea a numero chiuso come Medicina, ma anche Farmacia, Veterinaria o Scienze infermieristiche, ad esempio, e il numero di giovani con un diploma di scuola superiore che hanno partecipato ai test di ammissione: molti di loro, qualora l’esito fosse negativo, potrebbero essere orientati a scegliere un indirizzo di studi professionale e altamente qualificante come il biennio di abilitazione in ottica, che peraltro favorisce nella quasi totalità dei casi l’accesso al mondo del lavoro». Così Giorgio Righetti (nella foto), direttore dell’Istituto Zaccagnini e fresco dell’inaugurazione della nuova sede di Milano, spiega al nostro quotidiano perché sono ancora più importanti i prossimi open day, a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico.
«Proprio in attesa dei ragazzi reduci dai test per i corsi di laurea di area sanitaria a numero chiuso contiamo di organizzare altri incontri presso le nostre sedi, oltre a quelli del prossimo weekend, così da offrire un’opportunità formativa in più e professionalmente di pari valore», sottolinea ancora Righetti.
A.M.