Irsoo, nascono le giornate di follow-up

Con l’anno scolastico 22-23 l’Istituto di Vinci propone momenti di approfondimento e di confronto a breve distanza dal termine di un corso di aggiornamento per verificare i risultati raggiunti e rinsaldare i rapporti professionali. «Promuovere la professione a tutti i livelli è il nostro obiettivo principale», afferma a b2eyes TODAY Laura Boccardo, direttrice della scuola toscana

«La prossima primavera ci vedrà impegnati in una fitta serie di corsi di aggiornamento: oltre a quello sulla refrazione, riparte optometria pediatrica per la valutazione delle abilità visive del bambino (nella foto sotto, gli iscritti all'ultima edizione), ne organizzeremo uno pratico di ipovisione e stiamo lavorando al programma di uno di lenti a contatto orientato alla gestione dei casi più complessi e all’utilizzo delle strumentazioni più innovative, come l’OCT del segmento anteriore - rivela Laura Boccardo (nella foto principale), dal settembre scorso direttrice dell’Irsoo - Chiameremo a Vinci professionisti di grande esperienza per discutere situazioni reali, con un approccio orientato al problem solving. Un’altra novità sarà l’introduzione di giornate di follow-up, in cui i partecipanti ai corsi potranno tornare a scuola per confrontarsi con docenti e compagni, condividere le proprie esperienze e valutare quanto le competenze acquisite in aula o in ambulatorio abbiano avuto effetto sulla loro attività quotidiana». Boccardo spiega che l’iniziativa è nata soprattutto dalle riflessioni emerse tra i partecipanti al corso di optometria pediatrica. «L’idea è trascorrere una domenica e un lunedì insieme, con una cena conviviale, a distanza di circa sei mesi dalla fine dell’ultimo appuntamento formativo: l’obiettivo è confrontarsi sui risultati raggiunti o sulle problematiche emerse una volta tornati nei propri centri ottici, coinvolgendo anche docenti e iscritti ai corsi precedenti – precisa la direttrice dell’Irsoo - Chi l’ha frequentata resta generalmente legato alla nostra scuola, ha voglia di tornarci e un evento di aggiornamento professionale abbinato a una parte ludica può essere di stimolo in tal senso».

Recentemente l’Istituto di Vinci si è aperto anche a figli e amici degli addetti di EssilorLuxottica, di cui la scuola fa parte dal luglio 2021, con alcune agevolazioni. «EssilorLuxottica si fregia di un articolato sistema di welfare per i dipendenti, che è uno dei suoi fiori all’occhiello: mi sembra naturale che, essendo entrata Irsoo in questa grande famiglia, nel momento in cui l’azienda vuole offrire delle opportunità formative ai dipendenti e ai loro figli, si rivolga alla scuola di Vinci - spiega ancora Boccardo - Riteniamo che generare competenze e professionalità in ottica e optometria significhi far crescere l’intero settore, a beneficio di tutti, per cui vogliamo rendere accessibile una formazione di alta qualità a tutti gli operatori e ai giovani interessati ad avvicinarsi a questo mondo. Una migliorata accessibilità può passare sia da metodi didattici integrati, che riducono le esigenze di spostamento, sia da agevolazioni di tipo economico, che sono offerte anche agli ottici indipendenti e che vengono sentite come argomento di grande attualità».

A.M.

 

Formazione
The website encountered an unexpected error. Please try again later.