Irsoo-Centro Studi Superiori, partnership in vista?

Per ora si tratta di una lettera d’intenti, ma se andassero in porto le trattative avviate tra le due realtà, a partire dall’anno scolastico 2019-2020 Bergamo diventerebbe la sede del primo corso gestito in maniera congiunta dalle due strutture formative

Il Centro Studi Superiori “Leonardo da Vinci” e l’Irsoo hanno firmato una lettera di intenti per realizzare presso la scuola di Bergamo «un corso di optometria biennale che abbia sostanzialmente le caratteristiche formative e didattiche del medesimo svolto da Irsoo nella propria sede di Vinci (nella foto, il Centro Ricerche) – vi si legge - Le parti di comune accordo hanno instaurato trattative per la eventuale definizione in un rapporto contrattuale che dovrebbe avere efficacia a partire dall’annualità 2019-2020». L’intesa è in fase di definizione, ma è già stata annunciata nei giorni scorsi sulle pagine lombarde di alcuni quotidiani. Con questa partnership verrebbero mantenuti i principi sui quali si fondano gli altri corsi fuori sede dell’Irsoo, a Milano, Roma e Bari. «A Vinci gli studenti hanno la possibilità di svolgere molte ore di pratica optometrica, suddivisi in gruppi di poche unità, a ognuno dei quali viene assegnato un insegnante, in modo tale che i partecipanti abbiano una assistenza sostanziale e non formale – spiega in una nota il direttore dell’Irsoo, Alessandro Fossetti - D’altra parte il centro di formazione bergamasco, attrezzato anch’esso con propri laboratori di ottica e optometria, consente di avere una sede più appropriata per le lezioni che si svolgono in Lombardia».
Fossetti è inoltre convinto che «per quanto riguarda i nostri corsi fuori sede sia giunto il momento di portare un contributo nuovo alla formazione optometrica e di proporre quindi soluzioni nuove, in grado di migliorare ancor più i risultati del nostro progetto formativo: la scuola di Bergamo può rivelarsi un partner adeguato per ottenere tali miglioramenti nell’area lombarda».
In attesa che la parti si incontrino ancora per definire gli aspetti tecnici mancanti, anche dalla struttura formativa lombarda giungono voci di approvazione della possibile intesa. «Il dialogo con i vertici della scuola toscana procede da tempo e siamo fiduciosi di poter arrivare presto a una conclusione positiva per entrambi. Abbiamo trovato un’ottima intesa sui principi della didattica e sugli obiettivi formativi che devono ispirare una scuola di Optometria – afferma a b2eyes TODAY Gianluca Bresciani, proprietario del Centro Studi Superiori “Leonardo da Vinci” – Del resto già alcuni nostri docenti sono attivi anche nel corso di optometria dell’Irsoo attualmente in vigore a Milano».
A.M.