Monaco: in 28 mila per il “nuovo corso” di opti

Si è conclusa domenica scorsa l’edizione del debutto del rinnovato layout su sei padiglioni che ha ospitato oltre 630 espositori provenienti da 40 paesi: in linea con la scorsa edizione l’affluenza dei buyer

La prima edizione della nuova opti Monaco, che secondo i primi dati ufficiali diramati ha richiamato circa 28 mila presenze (ingressi giornalieri di singoli visitatori, ndr), è stata, a detta degli organizzatori, un buon successo dal punto di vista qualitativo: lo dimostrerebbero, come riportato nel comunicato stampa conclusivo della manifestazione, le interviste realizzate da un istituto di ricerca indipendente, che vedono il 94% per cento dei visitatori e il 91% degli espositori interpellati esprimere un voto molto positivo.
In generale, l’impressione è che la nuova disposizione, con spazi più ampi, abbia contribuito a rafforzare la struttura ordinata e razionale del salone, che rende semplice al visitatore orientarsi nella ricerca delle aree di maggiore interesse. Più frequentati, soprattutto nella giornata non particolarmente affollata di venerdì, sono apparsi i padiglioni dal C1 al C3 dedicati alle montature, mentre il sabato mattina anche il C5 (nella foto, uno scorcio) e il C6 che ospitavano lenti oftalmiche, lenti a contatto e strumenti apparivano piuttosto animati, soprattutto, come ha notato qualcuno, da parte di visitatori ben motivati. Buona l’affluenza anche per gli appuntamenti dell’opti Forum nella hall C4, che raggruppava quest’anno tutta l’offerta in termini di formazione e aggiornamento, con sessioni che hanno visto una partecipazione più cospicua dei posti a sedere disponibili per alcuni degli oltre 34 appuntamenti in calendario.
Tra gli espositori c’è chi ha commentato che opti rimane una manifestazione dedicata soprattutto ai mercati di lingua tedesca, mentre qualcuno ha sottolineato l’orientamento sempre più internazionale, rilevando una consistente presenza di ottici anche da altri paesi europei. Significativa anche la partecipazione di esponenti di gruppi, catene, retail indipendente e aziende in visita dall’Italia.
N.T.