Luxottica, nel 2017 utile netto oltre il 10%

Secondo la nota a commento del bilancio dell’ultimo esercizio (nella tabella) approvato dal Cda nei giorni scorsi, la performance nell’anno è il frutto del percorso di profonda trasformazione e rinnovamento strategico del gruppo di eyewear, che ha avuto come principali direttrici «un rapporto diretto con il consumatore e una forte digitalizzazione in tutte le aree di business»

«Abbiamo chiuso un ottimo 2017 con tanti segnali positivi che ogni giorno arrivano dai mercati e confermano la bontà delle nostre iniziative strategiche: l’innovazione digitale, l’evoluzione dell’e-commerce, l’avvio dei grandi laboratori lenti e politiche commerciali finalmente globali e omogenee - commenta nella nota il presidente esecutivo di Luxottica, Leonardo Del Vecchio - Dopo quindici anni riportiamo la marginalità netta sopra la soglia del 10%, con un utile netto record di oltre un miliardo di euro. La nuova Luxottica che abbiamo creato in questi ultimi tre anni inizia a ricordarmi per semplicità, coraggio e velocità il gruppo che avevo lasciato». Nel comunicato Del Vecchio conferma che il 2018 sarà un anno di ulteriore crescita, «nel quale continueremo a investire per rafforzare il nostro business in tutti i mercati – afferma il fondatore di Luxottica - Ci stiamo preparando a scrivere un nuovo capitolo della nostra storia assieme ai partner francesi di Essilor». Secondo la nota, i ricavi nel 2018 dovrebbero crescere tra il 2% e il 4% a cambi costanti.
Il fatturato 2017 del gruppo di Agordo è stato trainato anche da un quarto trimestre in accelerazione. «Gli ultimi tre mesi sono stati i migliori dell’anno per il business wholesale, le vendite omogenee del retail, Sunglass Hut nelle principali aree geografiche a parità di cambi e l’e-commerce – precisa la nota di Luxottica - Entrambe le divisioni e l’e-commerce contribuiscono alla performance positiva del 2017, nonostante politiche commerciali più stringenti in Nord America e Cina e la forte riduzione degli sconti in tutti i canali di vendita. Nell’anno la generazione di cassa si attesta al livello record di 1.028 milioni di euro. L’indebitamento netto al 31 dicembre 2017 è pari a 740 milioni di euro, in riduzione del 37,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un rapporto indebitamento netto/Ebitda adjusted di 0,4x».
Per quanto riguarda i mercati di riferimento, nel 2017 l’Europa si è confermata per il terzo anno consecutivo motore della crescita del gruppo. «Italia, Spagna, Germania, Turchia e paesi dell’est europeo trainano il fatturato, in aumento del 13,4% a cambi costanti (+11,7% a cambi correnti), grazie al successo delle collezioni eyewear e all’apprezzamento del livello di servizio – si legge ancora nel comunicato di Luxottica - La divisione retail beneficia del consolidamento dei negozi Salmoiraghi & Viganò in Italia e dell’ottima performance di Sunglass Hut nell’Europa continentale».
Il Cda proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo ordinario di 1,01 euro per azione, pari al 10% in più rispetto al dividendo pagato nel 2017.
(red.)