Fuorisalone 2019: occhiali fra tubi al neon e inserti in diamante

La pioggia non ha fermato la Design Week di Milano, che si è chiusa domenica 14 aprile: quasi 390 mila presenze per il Salone del Mobile a Rho Fiera e grande partecipazione per l’evento che ha coinvolto tutta la città, con il record di affluenza nel distretto di Brera

In un Fuorisalone in cui il design spesso si unisce alla moda non poteva mancare l’eyewear. Con luoghi e forme diverse di presentazione. Neubau ha organizzato un party alla Stecca nell’Isola con dj set di Le Cannibale e figuranti in abiti ispirati alla Bauhaus (nella foto). Come la collezione da sole Walter & Wassilly, omaggio al fondatore della famosa scuola di architettura per i cento anni e al pittore Kandinsky. Izipizi si è sdoppiato. Nei cortili dell’Università Statale con Design Vibrations installazione-portale progettata da Chiara Andreatta fatta di tubi al neon e trecento occhiali.  E da Moroni Gomma, distributore del marchio parigino, con foto di persone, ovviamente con occhiali. Lightbird con la Light Matter Collection disegnata da Corrado Rosson è stato “ospite” di No.made, micro abitazione scenografica di Michele Perlini. Delirious per i suoi modelli in corno di bufalo d’acqua o in beta-titanio, prodotti in Giappone, ha preferito la vetrina tecnologica del Supershow al Superstudio.
Marco Buoncristiano, fondatore del brand Orequo di sciarpe e accessori, per la prima curatissima e intrigante linea di occhiali Medioeva, ha scelto 58 Ettore Ponti, in via Crema, centro ottico attento alle eccellenze e alle avanguardie. Punto Ottico di piazza Meda ha proposto Chrome Hearts Eyewear, brand di gioielli e piccoli oggetti di Los Angeles, creato da Richard Stark. Disegnati a L.A, ma realizzati a mano in Giappone, hanno finiture in argento placcato oro sul frontale o sulle aste o anche inserti con diamanti. Sono in titanio, acetato, legni pregiati, con prezzi che arrivano ai 30 mila euro. Vari negozi hanno partecipato al Fuorisalone con vetrine a tema. Così Mafalda 86 in via Tortona ha esposto le sue “lorgnette” colorate. Ottica Chierichetti nel suo storico negozio in corso di Porta Romana ha optato per un allestimento design.
Luisa Espanet