Confindustria Moda, verso quota cento (miliardi)

La federazione che raggruppa le aziende e le relative associazioni di tessile, moda e accessorio, tra cui Anfao, ha recentemente presentato presso la propria sede, a Milano, i dati di preconsuntivo 2018: la crescita continua, ma a un passo più lento

In particolare, il fatturato delle imprese rappresentate ha raggiunto nell'anno appena concluso i 95,7 miliardi di euro, con un incremento dello 0,9% rispetto ai 94,8 miliardi di euro del 2017. Dopo la crescita sostenuta dello scorso anno, l'export dell’intero comparto ha raggiunto i 63,4 miliardi di euro (+2,6% rispetto al 2017). In aumento anche l'Import, a quota 35,1 miliardi di euro (+3,1%). Prosegue, inoltre, il miglioramento del saldo della bilancia commerciale, in positivo per 28,3 miliardi di euro (+2,1%).
«I dati preconsuntivi del 2018 mostrano un settore ancora in crescita, ma in rallentamento percentuale – commenta in una nota Claudio Marenzi (nella foto), presidente di Confindustria Moda, che durante l’evento ha ufficialmente presentato il libro Lo stato della moda, scenario economico della moda italiana, che raccoglie i dati economici di tessile, moda e accessorio all'anno 2017 - Restiamo uno dei settori più importanti per la bilancia commerciale italiana e uno dei fiori all'occhiello della capacità di coniugare industria e artigianalità nel mondo. È merito di una filiera integrata, a monte e a valle, che rappresenta un unicum a livello globale. È questa un patrimonio industriale italiano e auspichiamo che prosegua la collaborazione da parte di tutti per preservarla di fronte alle sfide competitive globali».
(red.)