Marcolin: Thélios accende i motori con Céline

Per la primavera-estate 2018 la maison presenta una collezione di occhiali disegnata, prodotta e distribuita dalla joint venture tra il gruppo Lvmh e l’azienda di Longarone, che ne rappresenta di fatto il debutto sul mercato dell’eyewear

Una shape cat-eye realizzata in acetato trasparente con lavorazione bi-layer e dai profili importanti: è uno dei modelli Céline di Thélios, la joint venture tra Lvmh e Marcolin. Si tratta della nuova realtà «standing alone, rispetto a Marcolin Group, che copre tutto il processo dell’occhiale, con la peculiarità di avere un controllo capillare su tutta la catena, dal design alla distribuzione selettiva», spiegano a b2eyes TODAY dall’ufficio stampa di Marcolin. Alla guida della joint venture c’è l’ex amministratore delegato del gruppo di Longarone, Giovanni Zoppas.
Da quest’anno Thélios prevede, quindi, la progettazione, la fabbricazione e la distribuzione di occhiali per il marchio Céline «con l’obiettivo di diventare in futuro il partner privilegiato di Lvmh nel settore dell’occhialeria», precisano da Marcolin. L’ultimo partner della griffe francese nell’occhialeria era stato Safilo, che aveva detenuto la licenza per cinque anni, dal 2012.
(red.)