VisionOttica Award 2019, tutti i nomi dei giurati

Il premio, promosso da Vision Group e realizzato in collaborazione con Associazione Laureati Ottica e Optometria, Albo degli Ottici Optometristi-Federottica e le università italiane con corso di laurea in Ottica e Optometria, giunto alla sesta edizione, ha ampliato i membri della giuria, sette dei quali nominati quest’anno dagli stessi atenei

Questi ultimi, in ordine cronologico d'istituzione del corso di laurea in Ottica e Optometria, sono Adele Sassella per Milano Bicocca, Dominga Ortolan per Padova, Maurizio Martino per il Salento, Gabriele Civiero per Torino, Laura Boccardo per Firenze, Luigi Lupelli per Roma Tre e Paolo Carelli per Napoli.
«Il coinvolgimento di tutte e sette le Università è un importante riconoscimento che valorizza ulteriormente il premio VisionOttica Award, ideato proprio con l’intento di incoraggiare e sviluppare la ricerca e gli studi inerenti la professione di Ottico Optometrista - commenta in una nota di Vision Group Giuseppe Longoni, ideatore del premio - Il nostro gruppo è orgoglioso di questa iniziativa, che negli ultimi cinque anni ha permesso a neolaureati in Ottica e Optometria di ottenere una borsa di studio all'estero e di svolgere stage lavorativi presso i centri pilota VisionOttica». Viene espresso anche un ringraziamento agli atenei coinvolti, che si sono resi disponibili a collaborare, designando alcuni loro docenti a formare parte della giuria del VisionOttica Award, nonché ai sei membri della giuria interna: Giulio Velati e Armando Rattaro per Vision Group, Stefano Panzeri per Albo degli Ottici Optometristi-Federottica, Riccardo Cervio e Fredi Gjetja per Aloeo e Maurizio Carlo Cusani per Amici per la Vista. «Si tratta di un pool di professionisti che, per amore della professione del benessere visivo, dedicheranno tempo e impegno nella valutazione e selezione delle tesi presentate al concorso», precisa Longoni nella medesima nota.
Ogni tesi e il relativo abstract ammessi al concorso verranno valutati da ciascun giudice individualmente secondo cinque elementi di giudizio: tema, struttura, stesura, rigore scientifico e aspetti generali. Il termine ultimo per presentare la tesi è il 31 gennaio (nella foto, la locandina dell’edizione 2019 del premio).
(red.)