Cdv, con Race for the Cure la prevenzione visiva si rimette… in corsa

Il programma di attività degli screening visivi della onlus presieduta da Vittorio Tabacchi all’interno dell’iniziativa di sport e salute riprenderà il via domani a Roma e prevede sino a fine settembre cinque appuntamenti in altrettante città italiane

Commissione Difesa Vista Onlus conferma per il terzo anno il proprio sostegno a Race for the Cure, iniziativa organizzata dalla Susan G. Komen Italia, onlus basata sul volontariato che opera nella lotta ai tumori al seno su tutto il territorio nazionale, giunta quest’anno alla ventesima edizione. Cinque saranno gli appuntamenti in tutta Italia da maggio a settembre con screening gratuiti della vista effettuati da medici oculisti e ottici volontari a Roma, Bari, Bologna, Brescia e Matera, con il supporto dei partner tecnologici Essilor, Nidek, Nikon e Zeiss che forniranno la strumentazione per l’esecuzione dei test. Il primo appuntamento si svolgerà a Roma, da domani a domenica 19 maggio al Circo Massimo dove, contestualmente agli screening, saranno organizzate nelle giornate anche attività ludico-informative dedicate ai bambini dell’asilo e delle scuole elementari in collaborazione con Momotarò, team di esperti specializzati nell’educazione e animazione dei più piccoli. «Race for the Cure rappresenta un appuntamento irrinunciabile poiché consente di portare il messaggio a un pubblico molto ampio, sensibile ai temi di salute e prevenzione – si legge in una nota di Commissione Difesa Vista - Nel 2018 (nella foto, una delle code ai gazebo Cdv), con le edizioni di Roma, Bari, Bologna e Brescia, sono stati oltre 120 mila gli iscritti, di cui 72 mila solo nella Capitale, confermandosi come l’edizione più partecipata al mondo tra le oltre 130 organizzate in America, Europa, Asia e Africa. Lo scorso anno Cdv Onlus ha effettuato alla Race for the Cure oltre mille screening della vista».
(red.)