Mei, tour in Europa per avvicinarsi agli ottici

All’ultimo Silmo ha debuttato la nuova soluzione compatta destinata a centri ottici e laboratori 

EzFit TBA dell’azienda bergamasca, che esporrà per la prima volta anche a opti 

di gennaio 2018 e poi sarà presente come sempre a Mido

EzFit TBA (nella foto) propone in una singola unità le funzionalità di EzFit, edger all-in-one concepita per portare la tecnologia di fresatura all’interno di piccoli laboratori e punti vendita, e il processo di ispezione e carico automatico TBA, cioè Throw the Block Away. «Già ampiamente collaudata in vari modelli di macchine Mei, la tecnologia TBA permette controllo del potere e taglio senza ausilio di blocchetti di centraggio – spiega una nota della società lombarda - La necessità del blocchetto di fissaggio è eliminata grazie a un sistema integrato di carico lente che combina le operazioni di ispezione, orientamento e carico in un singolo processo interno. L’unità TBA riduce notevolmente i costi di produzione e aumenta la precisione di centraggio lenti, senza accrescere i tempi del ciclo di sagomatura. EzFit TBA permette, dunque, di incrementare la produttività con un carico completamente automatico». EzFit è stata proposta al salone di Parigi anche nella già nota versione Advanced, oltre che nella recente variante NoBlock Developer che, grazie allo Shape Finder integrato, permette di creare i job direttamente in macchina.
A Silmo ha debuttato anche Shape Finder EVO, una versione avanzata di Shape Finder, dispositivo di scansione ottica concepito per migliorare e completare le funzionalità di EzFit, evitando i comuni errori delle unità standard che operano con telecamere. Shape Finder EVO combina le caratteristiche di Shape Finder, un computer e un lettore di codici a barre, in un dispositivo multifunzione user friendly: grazie al computer integrato è possibile usufruire di connessione internet e wi-fi per preparare e salvare lavori standard o speciali direttamente sul computer o sul server, oltre che per modificare lavori svolti in precedenza. «Il tutto si traduce in una maggiore rapidità di esecuzione e in un’estrema semplicità operativa – precisa il comunicato - Shape Finder EVO è disponibile anche in una versione Blocker che permette di bloccare direttamente le lenti».
(red.)