Fedon, terzo trimestre in calo

La contrazione ha riguardato le attività del gruppo bellunese nell’ottica: -8,7% rispetto a luglio-settembre 2016

In particolare il segmento wholesale, che si rivolge ai negozi e alle grandi catene, ha perso il 24,1%. Secondo la nota diffusa dalla Giorgio Fedon & Figli, al termine del recente Cda che ha preso visione e diramato i dati del fatturato relativo al terzo trimestre 2017, questo decremento era previsto, «poiché il gruppo ha avviato da tempo un complesso processo di riorganizzazione dell’assetto distributivo che privilegia una clientela italiana ed estera di maggior pregio, in grado di sostenere l’acquisto di prodotti a più alto valore aggiunto e che si completerà non prima della fine del 2017». Al 30 settembre scorso il fatturato consolidato del gruppo ammontava a 49,4 milioni di euro, pari a -5,5% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio.
«L’andamento del terzo trimestre del 2017 conferma nella sostanza i problemi emersi sin dall’inizio dell’anno nel settore dell’ottica, dove la presenza dell’azienda è più significativa – commenta nella nota l’amministratore delegato del Gruppo Fedon, Maurizio Schiavo (nella foto, a destra, insieme al presidente Callisto Fedon) - Il fatturato del settore ottico è complessivamente sceso di oltre 4 milioni di euro, anche se l’ultimo trimestre promette una ripresa importante. Per contro, il fatturato del settore pelletteria è cresciuto di oltre il 26% rispetto allo scorso anno, per complessivi 1,3 milioni di euro, tuttavia non ancora sufficienti a compensare il calo del settore ottico. Restiamo comunque fiduciosi in un parziale recupero nell’ultimo quarter del 2017».
(red.)