Zaccagnini, nuove date per il Congresso 2018

Si terrà domenica 22 e lunedì 23 aprile, anziché l’11 e 12 marzo, sempre presso l’Hotel Savoia Regency di Bologna, la ventunesima edizione dell’evento organizzato dall’Istituto felsineo

«La difficoltà di conciliare le date dei relatori esteri, di prevalente provenienza dal Regno Unito, e il tempo che ancora ci separava dalla scadenza e dalla Pasqua ci ha determinato a cambiare la data del Congresso». È quanto si legge in una nota dell’Istituto Zaccagnini, che ricorda come il tema sul quale «si focalizzeranno relazioni, dibattiti e tavole rotonde, cioè “Occhio anteriore: le risposte delle scienze della visione fra innovazione e contrasto alle mutazioni dei contesti sociali e dell’ambiente”, resta invariato, sarà inserito in una visione più ampia di quella strettamente ottico-oftalmica e verrà contestualizzato con i riflessi dei disturbi di questa componente dell’occhio sulla vita delle persone».
Lo stesso comunicato dell’Istituto Zaccagnini sottolinea che, come tradizione e secondo il suo Dna, questo evento congressuale «sarà l’occasione di incontro fra specialisti e studiosi di tutte le discipline che si occupano della qualità della salute degli occhi e della visione, con quelli dell’optometria in primo piano e con una larga partecipazione di relatori stranieri provenienti soprattutto dalle Università inglesi, con le quali esistono ormai consolidate relazioni. Infine un momento di riflessione sarà dedicato alle prospettive della professione, della cultura e dello studio dell’optometria» (nella foto, una fase dei lavori all’edizione 2017 del Congresso).
(red.)