Transitions: il ruolo dei filtri selettivi in un simposio alla Soi

“Blue Light Management: le nuove frontiere della fotoprotezione” è in programma mercoledì prossimo al 97° Congresso Nazionale della Società Oftalmologica Italiana, che si terrà dal 29 novembre al 2 dicembre presso il Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotels & Resorts e che è stato presentato martedì sera a Milano alla stampa

Saranno oltre tremila gli oculisti e un centinaio le aziende espositrici, del settore medico scientifico e dell’ottica e oftalmica, alle quattro giornate di lavori congressuali, che quest’anno prevedono anche le elezioni per il rinnovo dei vertici dell’associazione. Tra le varie realtà in mostra spicca il ritorno, dopo alcuni anni di assenza, del brand leader nelle lenti dinamiche. «Una partecipazione che va oltre l’importante occasione di creare momenti di condivisione e di contatto one to one con i medici oculisti – si legge in un comunicato di Transitions - Per loro l’azienda ha contribuito all’organizzazione di un simposio dall’elevato contenuto scientifico, che vedrà il coinvolgimento di autorevoli relatori nazionali e internazionali, con l’obiettivo di condividere aggiornamenti sul piano tecnico-scientifico in materia di luce blu».
E proprio di luce blu, protezione e soluzioni visive si parlerà in “Blue Light Management: le nuove frontiere della fotoprotezione”, in programma il 29 novembre, primo giorno del Congresso. «Argomenti di sicuro interesse coinvolgeranno gli oftalmologi invitati a partecipare: dai meccanismi della fototossicità alle malattie oculari che ne derivano, fino alle nuove scoperte in campo di fotobiologia e alle soluzioni ottiche per il controllo avanzato della luce più adatte a ogni età – prosegue la nota - È, inoltre, prevista la presentazione dei risultati di studi clinici condotti dall’Ospedale San Paolo di Milano dal titolo “Miglioramento delle funzioni visive nei pazienti interessati da malattie retiniche attraverso l’uso di lenti fotocromatiche e selettive filtranti luce blu-viola”». A chiudere l’incontro sarà una tavola rotonda interattiva con i partecipanti.
(red.)