Salone del Libro: Fondazione Insieme per la Vista porta la cultura della prevenzione

Per il secondo anno consecutivo la onlus, emanazione della Soi, parteciperà alla manifestazione, in programma a Torino da oggi al 14 maggio, con uno stand dedicato, in partnership con Associazione Treccani Cultura: verranno eseguite visite oculistiche per ridurre i rischi di alcune malattie della vista

«Treccani Cultura ha il compito di diffondere la cultura e al Salone del Libro di Torino ci supporterà nella divulgazione di quella sanitaria: la collaborazione ci permette così di comunicare con più realtà che normalmente non riusciamo a raggiungere, come ad esempio la scuola – spiega a b2eyes TODAY Antonio Mocellin, membro del consiglio direttivo di Fondazione Insieme per la Vista – Ciò spiega la nostra seconda partecipazione alla manifestazione piemontese: quest’anno ci focalizzeremo sulla prevenzione precoce di due problematiche oftalmologiche, il glaucoma e la maculopatia, misurando la pressione dell’occhio con un tonometro a soffio, eseguendo uno studio delle fibre dell’occhio, per valutare se è presente un assottigliamento, e della macula, per verificare se sono presenti lesioni, attraverso un OCT». Inoltre, presso lo stand, verranno diffuse le finalità e gli scopi di Fondazione Insieme per la Vista onlus. «In primis la tutela e la salute degli occhi, spiegando ai visitatori dell’evento che è necessario eseguire visite oculistiche periodiche per prevenire alcune malattie oculari – aggiunge l’oftalmologo – Inoltre, vista l’occasione, presenteremo alcune pubblicazioni sia di carattere scientifico sia di carattere culturale».
All’edizione 2017 del Salone del Libro (nella foto) erano state effettuate oltre mille visite oculistiche. «L’obiettivo è sicuramente superare questo numero - conclude Mocellin - Allo stand sarà presente uno staff di oculisti di Torino, coordinati da Giuseppe Vadalà, mentre la strumentazione è stata messa a disposizione da Alfa Intes di Casoria, in provincia di Napoli».
F.T.