Safilo, i marchi Lvmh incidono per il 30%

In riferimento al pezzo “Ritorna il calciomercato delle griffe”, pubblicato su b2eyes.com del 4 maggio scorso, il passaggio “Dior vale il 30% circa del fatturato” della società padovana di montature non è corretto: il dato, per approssimazione, riguarda in realtà l’intero pacchetto delle griffe di proprietà del gruppo Lvmh attualmente in licenza a Safilo. Ce ne scusiamo con i lettori e con i diretti interessati