Polaroid Heritage: dall’Excelsior ai negozi di ottica

Sino al 23 aprile la prima capsule collection dell’housebrand di Safilo, ispirata ai suoi archivi storici, è in distribuzione esclusiva nel department store del lusso di Milano, prima di approdare presso centri ottici selezionati

Più di ottant’anni di storia e un archivio storico imponente. E proprio da quest’ultimo Polaroid ha tratto ispirazione per la creazione della linea Heritage, progetto composto da diverse capsule collection, che ripercorreranno la storia del brand, dagli anni 30 al presente, reinterpretati secondo le tendenze del momento. La prima collezione è stata presentata a Milano giovedì scorso (nella foto): a celebrarla un evento per stampa e ospiti vari proprio presso l’Excelsior di Milano, con tanto di dj set. Le altre vedranno la luce nei prossimi anni e saranno composte da occhiali «che si distinguono per il fascino delle forme, rielaborate secondo un’interpretazione stilistica contemporanea, per diventare il simbolo di un’estetica che va oltre la moda», si legge in un comunicato di Safilo.
E all’invenzione del filtro polarizzante, attribuita a Edwin Land, fondatore di Polaroid, è dedicata la prima edizione di Heritage. «Era il 1939 quando la Chrysler Corporation, all’esposizione internazionale World Trade Fair di New York, proiettò il primo film commerciale in 3D - sottolinea la nota - Sia la ripresa sia la proiezione furono possibili grazie all’utilizzo del sistema a luce polarizzata e fu Polaroid a produrre le prime mascherine che permettevano di vedere il nuovo genere cinematografico».
Cinque i modelli disponibili di questa capsule collection, il cui elemento caratterizzante è il clip-on da applicare sulla montatura: nella parte frontale la scritta “press” indica il punto in cui bisognava premere per applicare la mascherina ed è ancora visibile il dettaglio in metallo che serviva a sostenerla.
F.T.