Polaroid contro la violenza di genere

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, l’housebrand di Safilo ha aderito al progetto Rete Donne Pangea dell’omonima onlus per contrastare le discriminazioni, l’oppressione e gli abusi

Al progetto Polaroid ha scelto di aderire per supportare e diffondere i valori comuni che condivide con la Fondazione Pangea, «primo tra tutti la protezione, parte del Dna del brand, oltre ai principi di inclusione e valorizzazione delle donne che il marchio porta avanti fin dalle origini – si legge in una nota di Safilo - Edwin Land, inventore delle lenti polarizzate fu, infatti, tra i primi imprenditori illuminati a impegnarsi per l’avanzamento di carriera delle donne e a offrire child care subisidies, oltre ad assumere scienziate donne fin dagli anni 40. Nel 1991 Polaroid creò un programma di sviluppo manageriale pensato esclusivamente per le donne, percorso che portò alla prima donna all’interno del board e a diverse posizioni di rilievo ai vertici dell’azienda. Negli anni 80 negli Stati Uniti creò inoltre un programma di assistenza per i dipendenti con esperienze di violenza domestica».
Polaroid devolverà al progetto una parte del ricavato di tutti gli occhiali da sole (nella foto, un modello) e da vista venduti in Italia tra novembre e dicembre, consentendo così a Pangea di «continuare a portare avanti i programmi di ascolto e sostegno a tante voci femminili di denuncia, approdando allo sviluppo di un progetto di rete sistematico che coinvolge 800 donne», conclude il comunicato.
(red.)