Pesaro: tenta di sfondare la vetrina del centro ottico ma la pietra si rompe

È quanto accaduto all’alba del 27 marzo scorso da Ottica Rossini di corso XI settembre, vittima di un ladro fortunatamente non troppo abile

Una volta tanto fa piacere poter riportare la notizia di un tentativo di furto fallito miseramente: è quello messo in atto ai danni del centro ottico pesarese, dove un malvivente ha cercato inutilmente di sfondare la vetrina con una pietra (nella foto, tratte dalla pagina Facebook dell’attività). Il soggetto ripreso dalle telecamere, incappucciato e quindi non riconoscibile in volto, con un borsone dove mettere verosimilmente la refurtiva, «ha lanciato il grosso sasso contro il vetro del negozio non una ma sei volte», racconta a b2eyes TODAY il titolare, Luca Rossini. Il risultato è stato vederlo sempre tornare indietro e addirittura spaccarsi in più parti, tanto da desistere alla fine e darsi alla fuga prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Il centro ottico, avviato nel 1949 in piazza del Popolo e trasferitosi circa otto anni fa nell’attuale sede, non ha mai subito furti in precedenza. «È la prima volta che succede una cosa del genere, anche perché ci troviamo molto vicini alla Questura», sottolinea il professionista. Nonostante la giusta rabbia per i danni, con sano realismo Rossini è però sollevato. «Fortunatamente il vetro essendo blindato ha retto, anche se andrà sostituito – conclude l’ottico marchigiano - Oggi bisogna essere contenti di aver ricevuto solo danni, perché davvero poteva andare peggio».
N.T.