Nikon, più marketing innovativo per crescere ancora

Inaugurato il 2018 con una significativa crescita delle vendite, la business unit della società che fa parte del Gruppo Essilor punta a più che triplicare i centri ottici partner in meno di tre anni

«Il buon risultato è rappresentato dai 150 clienti attivati, soprattutto nel nord Italia, ma anche da ciò che stiamo cercando di costruire in termini di offerta di marketing legata al marchio», spiega a b2eyes TODAY Paolo Cassinari, direttore di Nikon Lenswear Italia, partita a pieno regime dal punto di vista commerciale nel settembre 2016. Tra gli obiettivi che la società si pone per il 2018, c’è non solo portare a 250 i clienti, per arrivare a 800 a fine 2020 in tutta Italia, aumentando la propria notorietà sul mercato e sul territorio, pure nel centro sud, ma anche «proporre attività di marketing e comunicazione innovative facendo leva sull’importanza del brand, per supportare l’ottico nel creare traffico sul punto vendita», prosegue Cassinari. 
Una di queste attività è legata a Trial Lens (nella foto), nuovo tool sviluppato da Nikon: una cassetta di prova che consente di far testare al consumatore le progressive con la sua prescrizione prima dell’acquisto. «Sperimentata con un ottico partner di Roma, il quale ha richiamato i propri clienti che da tre anni non tornavano in negozio, gli ha consentito di raggiungere una redemption del 10%: risultato ancor più significativo dato che parliamo di progressive top di gamma - commenta Cassinari - Inoltre, stiamo collaborando con un’agenzia di marketing che ha sviluppato un software con cui, attraverso Messenger, inviare messaggi mirati ai consumatori per indirizzarli nei negozi dei nostri partner. Nikon, come marchio legato al mondo della fotografia ha, solo in Italia, tredici milioni di fan su Facebook: dobbiamo rivolgerci a questi clienti fedeli, comunicando che il nostro know how viene utilizzato per sviluppare anche lenti oftalmiche, reperibili in centri ottici selezionati». 
N.T.