Irsoo, al congresso 2018 focus su miopia e cataratta

“The Good, the Bad and the Ugly” è il titolo del terzo simposio dell’Istituto, che si terrà a Vinci il 30 settembre e il 1° ottobre, il cui approccio favorirà il dibattito fra esperti e pubblico alla fine di ogni sessione

Per ogni argomento trattato i relatori dovranno sottolineare e confrontare gli aspetti positivi con quelli negativi, se presenti, segnalando eventualmente anche quelli contrastanti o non chiariti: da questo obiettivo ha origine il titolo del prossimo Congresso Irsoo, “The Good, the Bad and the Ugly”. L’evento formativo sarà dedicato alla ricerca optometrica e alla sua rilevanza clinica, con un ritorno alle origini dell’optometria. «Ritorno alle basi perché si parlerà di lenti oftalmiche, di occhialeria e di ottica di base, argomenti spesso trascurati nei congressi optometrici», anticipa a b2eyes TODAY Alessandro Fossetti, direttore di Irsoo. 
Alcuni dei temi trattati sono già portati all’attenzione dei professionisti della visione dalle stesse aziende, come la protezione dalla luce blu e dall’ultravioletto o le monofocali evolute a supporto dell’accomodazione. «Sono poi in agenda altri due grandi temi, più strettamente optometrici: il controllo della miopia e la gestione della cataratta - prosegue Fossetti - Il primo è da qualche anno al centro delle attenzioni di ricercatori, professionisti e aziende, con l’obiettivo di limitare l’incremento di questo difetto visivo, mentre il secondo è fonte di buona parte del lavoro che svolge un ottico o un optometrista: la correzione ottica nelle condizioni di cataratta incipiente, quella post intervento, il supporto informativo e i controlli periodici saranno, infatti, argomento delle relazioni del Congresso Irsoo 2018» (nella foto, una vista della platea all'edizione 2016 dell'evento).
(red.)