Free Optik mette in scena il cambiamento

La cooperativa, che conta oltre 200 ottici italiani affiliati, ha in programma per domenica 29 ottobre a Roma la convention annuale con un format che promette di essere originale

Non il solito hotel, non la solita sala congressi. Per l’edizione 2017 dell’evento, che si intitolerà “Change” e fa parte del più ampio progetto del gruppo, “L’officina delle idee”, Free Optik ha scelto un posto inconsueto per iniziative di questo tipo: la Newton Factory, nel centro della Capitale, a due passi da Città del Vaticano. Il meeting ospiterà un centinaio di professionisti della cooperativa, provenienti da tutta Italia. «Di proprietà de Il Sole 24 Ore, è il luogo in cui si riuniscono ed emergono i manager più importanti – rivela a b2eyes.com Stefano Mele (nella foto), presidente di Free Optik – Ed è anche con questa scelta che vogliamo lanciare un messaggio ai nostri colleghi: il titolo della convention è “Change”, ossia l’arte del cambiamento, e con cambiamento non intendiamo solo quello attuale che si sta verificando nel retail, ma anche quello che è in atto attraverso web e social. L’obiettivo sarà capire se e come l’offline e l’online possano o debbano essere integrati».
Anche l’evento, moderato dallo stesso Mele insieme a Nicola di Lernia, sarà strutturato in maniera originale per un congresso. «Rispetto all’ultima edizione del maggio 2016 ci siamo spinti oltre – precisa il manager romano – La location favorisce un approccio diverso ed è in grado di coinvolgere il pubblico in modo attivo: all’interno della sala, infatti, si trova una room nella room, ossia uno spazio chiuso, visibile all’esterno tramite uno schermo, che fungerà da palco e dove verranno inscenate in diretta situazioni di vita lavorativa reale, con attori professionisti e secondo un copione prestabilito ma modificabile». Il pubblico sarà, infatti, chiamato a essere parte integrante di questo contesto, fermando su richiesta la scena live e indicando come la sceneggiatura debba proseguire. «Con questa impostazione dell’evento non vogliamo soltanto fornire ai nostri soci mere nozioni, ma intendiamo offrire informazioni pratiche che possano poi essere messe in atto sin da subito nella loro attività quotidiana», afferma ancora Mele.
Numerosi i relatori che spiegheranno che cos’è per loro il cambiamento. «Interverranno alcuni esperti di spicco del settore, che parleranno della propria esperienza, tra cui Dante Caretti, in qualità di ambasciatore del lusso, e alcuni soci di Free Optik, che riporteranno la propria storia professionale all’interno della cooperativa - aggiunge Mele – Confermato, infine, Antonio Genovesi, esperto in comunicazione e formazione manageriale, che ritorna dopo il successo riscontrato lo scorso anno». Anche le aziende sponsor, Hoya, Marcolin, Safilens e Tutornet, saranno direttamente coinvolte nelle attività della giornata formativa.
F.T.