Ford: il finestrino “fa vedere” il panorama in Braille

Grazie a speciali cristalli con led integrati e vibrazioni sarà possibile ricostruire le immagini nella mente del passeggero solamente passando le dita sul vetro

Ford, in collaborazione con la start up Aedo, specializzata in dispositivi per non vedenti, ha creato Feel The View, in grado di far “sentire” alle persone non vedenti il paesaggio. Come riportato da diversi media e spiegato in un video (nella foto, un frame) della casa automobilistica americana, il prototipo, applicabile a qualsiasi auto, consente di riprodurre sul finestrino della vettura ciò che c’è fuori. Una volta poggiato sul finestrino della macchina, questo piccolo parallelepipedo trasforma il panorama in vibrazioni che possono essere lette con il dito, proprio come accade con il sistema di scrittura e lettura a rilievo ideato da Louis Braille nel XIX secolo.
Feel The View, grazie alla fotocamera integrata, scatta un’immagine che viene convertita dal software interno in un’immagine in scala di grigi ad alto contrasto, riprodotta sul vetro del finestrino, grazie a speciali Led, e percepita tramite vibrazioni con 255 intensità diverse: minore sarà la gradazione di grigio, maggiore l’intensità. Un dispositivo audio connesso a internet, inoltre, aiuta a contestualizzare l’immagine descrivendo per sommi capi ciò che è stato fotografato. Il non vedente, in questo modo, legge il finestrino in maniera simile a come leggerebbe un libro scritto con il sistema Braille, ossia con la punta delle dita.
(red.)