De Rigo: sulle aste degli occhiali mette i paraocchi

È la particolarità del modello di punta di Blumarine, una delle griffe in licenza al gruppo di Longarone, che mercoledì scorso a Milano ha presentato alla stampa le collezioni autunno inverno 2018 di tutte le sue linee 

Grande varietà nelle proposte di De Rigo, dove ogni brand ha un suo elemento identificante, piuttosto forte. Così Blumarine sceglie i dettagli dell’ultima collezione moda come la decorazione a catena, il mosaico di pietre quadrate e rettangolari, le stampe animalier e floreali, in particolare la rosa, tanto amata dalla stilista Anna Molinari. Fino al modello di punta, in limited edition, con inseribile sulle aste lo spoiler in pelliccia rosa (nella foto) o nero, da coordinare alla pochette. 
Lanvin personalizza i suoi occhiali in metallo con un rivestimento in pelle bianca o azzurra, i colori dell’estate. E caratterizza i modelli a maschera con una banda metallica. Anche Trussardi inserisce una banda metallica, ma doppia che diventa una decorazione per movimentare gli occhiali in acetato dal peso di una piuma. 
La leggerezza è anche il must di Lozza, che utilizza il titanio e propone il doppio ponte. Carolina Herrera crea due clip con perle in tonalità diverse con cui femminilizzare occhiali sobri e di linea classica. CH aggiunge a sorpresa tocchi di rosso, colore iconico del brand, sui modelli a gatto. Furla gioca con l’alternanza di pieni e vuoti, dai trafori alle scanalature, una tendenza del momento. Seguita anche da Police, soprattutto per le montature maschili. Per la donna preferisce il glitter o una stampa effetto marmo sull’acetato. 
(Luisa Espanet)