Carminati: un giorno fondamentale per la nostra professione

«Dare sempre più importanza al ruolo dell’ottico nell’informare la clientela sul benessere visivo, consigliarle ciò che è meglio, che non necessariamente coincide con quello che costa meno: ecco perché la Giornata Mondiale della Vista assume un ruolo rilevante per tutti noi», afferma a b2eyes TODAY il professionista bergamasco

Ottica Carminati, in occasione di questo 12 ottobre, ha deciso di diffondere attraverso i propri centri ottici, i social, via sms ed email ai propri clienti un forte messaggio di sensibilizzazione. «L’obiettivo è informare, invitare e quindi ascoltare il proprio pubblico sulle necessità e sui problemi ricorrenti che incontrano tutti i giorni nel vedere – spiega Marco Carminati, che è anche presidente di Oxo, la cooperativa che raccoglie circa 400 punti vendita sul territorio nazionale - Spesso il pubblico trascura il valore della visione e, allo stesso tempo, gli esperti dell’ottica dedicano meno tempo del necessario ad ascoltare la gente. È per questo motivo che abbiamo voluto sottolineare il messaggio (nella foto, la locandina della giornata) della diversità di ogni occhio umano e di dare il giusto valore sia alla personalizzazione della soluzione correttiva sia all’ascolto profondo della persona che si rivolge a noi». Carminati ricorda, infatti, che un occhio non è mai del tutto uguale all’altro, «non soltanto dal punto di vista optometrico, ma anche da quello contattologico, ad esempio: quindi solamente degli ottici professionisti possono consigliare la soluzione migliore per il benessere visivo degli utenti finali».
Da qui l’importanza di cogliere la Giornata Mondiale della Vista come opportunità di sensibilizzazione e conoscenza. «Non sono così tanti i centri ottici italiani che in questa giornata organizzano attività dedicate al benessere visivo, ma l’attenzione comunque è diffusa, nel mondo Oxo e un po’ in tutta la filiera nazionale dell’ottica, anche grazie a collaborazioni significative e protratte nel tempo, come, tra le altre, quella con Optometry Giving Sight, che porta avanti questo messaggio a livello internazionale», sottolinea Carminati.
A.M.