Bergamo, il Leonardo da Vinci lancia un quadriennale

Al via il prossimo ottobre, sarà composto da un biennio di ottica per diplomati alla scuola superiore e da un successivo e facoltativo biennio in optometria

«Il primo biennio prevede 1000 ore di formazione tecnico-pratica (nella foto) con 400 ore di tirocinio e si prefigge di fornire le competenze necessarie per sostenere l’esame di abilitazione da privatista presso la nostra scuola - anticipa a b2eyes TODAY Luca Radici, dirigente dell’Istituto Leonardo da Vinci di Bergamo - Dopo questi primi due anni e dopo aver ottenuto il diploma, l’ottico può fermarsi oppure proseguire con altri due anni di optometria, per la quale sono previste 800 ore di formazione con 200 di tirocinio».
I vertici della scuola bergamasca presenteranno ufficialmente al pubblico questo nuovo progetto formativo il 9 luglio. Nel frattempo al Leonardo da Vinci sono in programma almeno altri due eventi aperti a studenti e operatori del settore. «Nel pomeriggio di lunedì 14 maggio si svolgerà un incontro sugli aspetti fiscali e legislativi dell’attività dell’ottico, tenuto da Giuseppe Piazzolla e Paolo Noli, esperti di Federottica nelle rispettive materie – ricorda Radici – Si tratta di uno dei vari momenti di incontro per studenti e addetti ai lavori con le maggiori realtà aziendali o istituzionali del comparto che il nostro Istituto organizza. Non è la prima volta, peraltro, che ospitiamo interventi di Federottica, con la quale abbiamo una collaborazione costante e trasparente».
Esattamente una settimana dopo, il 21 maggio, si terrà invece l’open day sul corso biennale in optometria, «entrato a regime in questo anno scolastico e sempre diretto da Gianmario Reverdy», spiega ancora Radici.
A.M.