Acuitis, al via il primo monomarca italiano

Aprirà entro novembre a Gallarate, nei locali in precedenza occupati da un altro centro ottico, Hype: circa 190 metri quadrati di superficie che rispetteranno il format già esistente in Francia e negli altri tre paesi europei in cui è presente l’insegna, che sul mercato interno ha stretto una partnership con Netcity per il progetto corner e franchising 

«La Maison Acuitis di Gallarate sarà una sorta di flagship per l’Italia, aperto dagli ottici soci di Netcity insieme ad Acuitis internazionale – anticipa a b2eyes.com Paolo Fonelli, responsabile sviluppo di Netcity – Abbiamo voluto fare una scelta rispettosa dei canoni delle oltre cinquanta Maison Acuitis (nella foto, il punto vendita di Parigi) già attive in Europa, con tanto di spazio dedicato all’audiometria: saranno tre i collaboratori fissi, due ottici diplomati e un audioprotesista, supportati da un paio di altri ottici esterni. Per quanto riguarda l’oftalmica, l’offerta sarà totalmente Acuitis, con l’intera collezione vista, adulto e bambino, creata da Frédéric Beausoleil, e un catalogo lenti di alta qualità: si affiancherà a un’ampia scelta di occhiali da sole, monobrand e di altri marchi selezionati, nonché a una ricca proposta nella contattologia, con alcuni tra i maggiori brand sul mercato e la linea Blunet». Il primo centro italiano dell’insegna transalpina va ad affiancarsi al centinaio di negozi di ottica con corner Acuitis attivi da un paio d’anni nel nostro paese, «che hanno sposato in pieno il progetto e rispettano le regole dell’insegna stessa», sottolinea Fonelli.
Una nota del network, che sull’intero territorio italiano raccoglie oltre 900 punti vendita, spiega che «questo primo centro ottico Acuitis sarà a disposizione degli affiliati Netcity che vorranno approfondirne le caratteristiche, ottenendo concreti elementi per valutare le notevoli opportunità di un progetto vincente, declinabile sia in forma integrale con l’apertura di negozi franchising sia con la creazione di corner all’interno della propria realtà operativa». E ricorda che «un’intensa attività di comunicazione nei confronti del grande pubblico, sviluppata soprattutto sui canali social in sinergia con i programmi Ottitaly, completa la strategia Acuitis per attrarre potenziali consumatori, indirizzandoli verso i punti vendita in cui troveranno i prodotti e i servizi di loro interesse».
A.M.