Accelerazione a luglio e agosto rispetto al primo semestre e calo in settembre, soprattutto per effetto degli eventi straordinari in Nord America, con la chiusura di circa 800 negozi del gruppo e la perdita di oltre 4.000 giornate di vendita al dettaglio: è la fotografia dei ricavi nel terzo trimestre 2017 della multinazionale, che tuttavia ha chiuso i primi nove mesi in positivo (nelle tabelle) e conferma le previsioni di crescita a breve-medio termine

Pagine